15.10.20

La mia opinione su Epilate : depilazione definitiva laser

Questo è un lungo post per capire come sono arrivata a maturare l'idea di andare in un centro Epilate e come sia stata una delle decisioni più importanti della mia vita a livello esistenziale. Vi sembra che stia esagerando? Prego, leggete tutto dall'inizio alla fine. Ah, non sono stata pagata per questo post, né tantomeno mi hanno pagato una singola seduta. No, ho speso ogni singolo centesimo personalmente e spero di essere di aiuto a qualcuna con la mia esperienza.


PREMESSE

ESTETISTA

Non so voi, ma io non ero mai stata dall'estetista in vita mia.
Leggendo su Internet o parlando con persone che conosco, ho scoperto che ci sono mamme e figlie che vanno dall'estetista una volta o due volte al mese insieme per fare ceretta, sopracciglia, unghie, ecc..
I prezzi di cui ho sempre sentito parlare sono generalmente questi:
  • depilazione parziale gambe (cosce o dal ginocchio in giù) = € 15
  • depilazione totale gambe = € 24
  • depilazione ascelle = €16
  • depilazione baffetti = € 8
  • manicure = €15
  • ecc...

Questi sono i motivi per cui, fino a due anni fa (e ho superato la trentina da un po' eh...) non ero mai stata da una professionista:

  1. mia mamma: non mi risulta che ci sia mai andata. Ha sempre usato il silk epil, la pinzetta e il rasoio per le ascelle. Sono cresciuta con la convinzione che fosse abbastanza fare tutto da sole.
  2. il costo: per quanto mi riguarda sono sempre stati prezzi insostenibili (da adolescente sopratutto) e prezzi inaccettabili da grande (quando ho incominciato ad avere uno stipendio).
  3. le prestazioni: ho sempre ritenuto inutile andare da una professionista per fare cose semplici come le sopracciglia e i baffetti. Bastano una pinzetta e delle strisce di cera che compri al supermercato.
  4. la durata: per quanto possano dirti "ah ma l'estetista te li strappa meglio e tutti"/"con il tempo crescono di meno", ecc... io lo so come funzionavano i miei peli. No, non ricrescono dopo un mese, ma in qualche giorno...


IL MIO CORPO

La mia carnagione è ambrata e i miei capelli sono castano scuri, di conseguenza anche i peli. 
Purtroppo non sono mai stata una di quelle bambine con le braccia con una peluria chiara come una pesca e ciò mi ha comportato non pochi complessi fin da bambina (sopratutto quando mi prendevano in giro).
Sono cose che purtroppo influiscono sulla propria autostima, sopratutto in fase adolescenziale, e ammettiamolo, ci portiamo dietro questa sensazione tutta la vita. Ogni giorno la dobbiamo combattere.
Come combattevo la peluria? Estirpando ogni pelo del mio corpo incurante del dolore sia con cerette, silk epil e rasoio. 

Ecco la mia PELI-routine durata per anni e anni:

Ascelle = inizialmente usavo il rasoio e dovevo rasarli ogni giorno sotto la doccia perché ricrescevano subito. Non mi piaceva poi il risultato finale: nonostante la rasatura vedevo comunque dei puntini neri sotto pelle. Insomma l'ascella era rasata, ma sembrava che non lo fosse. Per non parlare poi del fatto che mettere il deodorante era un'impresa quasi impossibile, bruciava troppo perciò mettevo solo il borotalco. 

Ho deciso quindi di passare al silk-epil. La prima volta è stato dolorosissimo, avevo le lacrime per il dolore, ma ho ritenuto fosse necessario e sono andata avanti. Li estirpavo (vedevo anche la patina bianca del pelo che avvolge il bulbo) con il silk-epil e, nonostante questo, crescevano dritti e neri. Magari non pungevano come il rasoio ma erano sempre lì che crescevano e dovevo passare il silk-epil due volte a settimana.
Vantaggi? Sul momento sentivo l'ascella molto liscia ed era un piacere ed un sollievo per me passare la mano per accarezzarla. Avevo sempre la sensazione che sarebbe stata liscia per un bel po'.
Svantaggi? In realtà dopo due o tre giorni crescevano come prima, alcuni anche sotto pelle e a velocità differenti e dovevo strapparli con la pinzetta. La pelle era sempre un po' molle, come fosse provata dai continui strappi ed  era sempre irritata (puntini rossi a valanga). A volte, dopo uno strappo, uscivano anche delle gocce di sangue. Con il tempo poi la pelle sotto le ascelle si è anche scurita, avevo una specie di alone nero.
Il rasoio? Lo usavo solo in estate, quando non avevo tempo per fare il silk-epil oppure non avevo possibilità di farlo poiché, quando fa caldo, le ascelle sudano in continuazione ed è quasi impossibile poterlo utilizzare.

gambe e braccia = ho usato il silk-epil per almeno due volte a settimana. Lo usavo anche di inverno. Appena vedevo un pelo lo toglievo (magari fosse stato solo uno!). Che dirvi, peli sottopelle come se piovessero nonostante fossi una che usava lo scrub per il corpo almeno una volta a settimana. Sono sempre stata molto disciplinata su questo.
Nonostante usassi il silk-epil regolarmente, i peli crescevano a velocità diverse e me ne sfuggiva sempre qualcuno. La pelle era sempre secca e dovevo idratarla con le creme in continuazione.
La pelle liscia durava per qualche giorno e, visivamente parlando, si vedeva che avevo fatto la depilazione. I capillari erano sempre rossi in corrispondenza del pelo. Non avevo mai la pelle di un colore uniforme. No, il risultato finale non era mai totalmente soddisfacente per me ma era sempre meglio che usare il rasoio. Nei pochi momenti in cui ho dovuto per forza usare il rasoio cercavo il più possibile di evitare di accavallare le gambe senza calze perché sentivo pungere.

Questa era la situazione. Per anni e anni, per i comuni mortali con risorse limitate o normali, era impossibile rivolgersi ai centri di depilazione definitiva che mano a mano stavano nascendo.
Le cose più frustranti? Erano tre: 
1- Il tempo buttato. La marea di tempo buttata via per cercare di rendere più simile il mio corpo alla mia idea di benessere. Davvero tantissimo tempo che avrei potuto impiegare per dedicarmi ad attività più piacevoli e gratificanti.
2 - Non essere mai libere di non pensarci. Sfiori sempre la mano per vedere se sono cresciuti o se "pungi". Diventa quasi un movimento automatico.
3 - Guardi con invidia le persone che questi problemi non li avevano. Le bionde, le chiare, ecc...chi vedevi che oggettivamente non aveva mai preso un rasoio in mano in vita sua. E ce ne sono di persone così fortunate.


EPILATE

Negli anni ho visto crescere a Milano questi centri di epilazione definitiva in franchising. Prima Epilate e, molto dopo, No Mas Vello. 
Ho incominciato a seguire il fenomeno attendendo di leggere sempre più recensioni su internet.
Poiché per ottenere il risultato promesso, devono passare mesi e mesi, ho aspettato qualche anno per fare la mia valutazione finale. E, nel frattempo, ho cercato di risparmiare il più possibile.
Le recensioni si sono poi rivelate entusiaste e la mia carnagione ambrata e pelo scuro era la combinazione perfetta per la riuscita del trattamento.
Ho preso coraggio e sono andata in un centro Epilate di Milano.
Perché ho preso coraggio? Per voi può sembrare normale, ma per chi vive questo problema come un complesso, può essere veramente difficile esporsi così.
Per fortuna, ho capito che alle estetiste non fa né caldo né freddo vedere i peli. Non ti giudicano né ti fanno sentire inadeguata.
Già dalla prima seduta mi sono sentita a mio agio come se fossi dal parrucchiere.
I trattamenti che ho fatto nel giro di ormai due anni sono stati i seguenti:
- braccia (circa 8 sedute nell'arco di un anno e mezzo)
- ascelle (circa 10 sedute nell'arco di due anni)
- gambe (circa 10 sedute nell'arco di due anni)
- inguine (fino ad ora 2 sedute, sto ancora facendo il trattamento).

Non ho visto i risultati subito ed ero molto seccata dal fatto di dover usare solamente il rasoio tra una seduta e l'altra. Ho incominciato a vedere i risultati a partire dalla terza seduta (qualche mese dopo dal primo trattamento).
La pelle delle zone trattate, nonostante la ricrescita, era incredibilmente liscia e i peli erano sempre più sottili. Non so spiegarvi la mia felicità.
Ora mi ritrovo, a distanza di due anni e con €2500 spesi in totale, con gambe e braccia completamente glabre e dal colore uniforme .
Le ascelle hanno pochissimi peli biondi che crescono qua e là e che al tatto neanche si sentono.
Soffrendo di problemi ormonali ogni tanto escono dei peli scuri (ma si contano sulle dita di una mano) e ho già fatto una seduta di mantenimento sulle gambe (una all'anno è sufficiente).
Per me ormai è la normalità farmi una doccia veloce senza passare il rasoio.
Per me ormai è la normalità decidere di mettere gonna con o senza calze quando mi va.
Per me ormai è la normalità non passare più la mano sul braccio o sulla gamba per vedere se è liscia. 
Per me ormai è la normalità non pensare più ai peli...perché non li ho.
Ripeto, per voi sarà esagerato, ma per chi ha sofferto di queste insicurezze è un sollievo immenso.

Che cosa mi ha dato Epilate?
  1. La tranquillità
  2. L'autostima su questo aspetto particolare del corpo
  3. Il tempo. Mi sono bastate pochissime ore nel giro di due anni per risolvere un problema che con mezzi normali (cerette, silk-epil) mi mangiavano tanto tempo libero e avevano risultati approssimativi.
  4. Mancanza di dolore. A parte l'inguine che è una zona oggettivamente delicata, non ho provato alcun dolore o fastidio. Solo, a volte, un leggero pizzicore. Non ho mai avuto effetti collaterali o irritazioni.

Quanto ho speso? Tanto, circa €2500. Ma ho risolto il problema e ora mi basterà una seduta all'anno per ogni zona per non pensarci più per il resto della mia vita.
Sono tanti soldi e sono contenta di averlo fatto. Ho rinunciato a vestiti, make-up, uscite fuori a cena che per me erano inutili spese da sostenere a fronte di un obbiettivo così importante per me.

Come ho detto all'inizio, questa è la mia esperienza e nessuno mi ha pagato per parlare di questo.
Voglio solo aiutare chi, come l'ho vissuto io, sta vivendo ora questo disagio.
E' possibile risolverlo! Grazie al cielo, sono spuntate queste nuove tecnologie alla portata della gente normale.
Rimango a disposizione nei commenti se volete altri dettagli o spiegazioni.


Questo è il sito per poter vedere tariffe e il centro più vicino a voi https://www.epilate.it
Fatemi sapere! Un abbraccio a tutte.




Nessun commento :

Posta un commento

Grazie per il commento! Scrivi pure il link del tuo blog se ne hai uno e, se ti va, iscriviti tra le mie lettrici per aiutarmi a crescere! :)