20.1.13

Come riciclare le buste di carta dei negozi

Forse è un "problema" solo mio ma io ho casa invasa dai libri.
Per carità, la cultura è importantissima quindi potrebbe sembrare un' espressione infelice definirla un "problema".
Mi spiego meglio. Forse per il fatto che mia madre è un'insegnante di italiano, molto spesso è capitato che amici di famiglia e vicini di casa le chiedessero in prestito (ovviamente gratuito) i libri per i loro figli visto che purtroppo i libri di testo sono sempre più cari.
Per sdebitarsi, molto spesso, a fine anno ci arrivavano cibarie varie e cestini di frutta e, fin qui, va tutto bene.
Il problema nasce quando queste persone traslocano e non vogliono trasportarsi nella nuova casa le cosidette "cianfrusaglie" che trovano facendo i pacchi.
Così "quello lo regaliamo a quello", "quell'altra cosa la regaliamo a quella" e "i libri li diamo all'insegnante di italiano". Eccallà, a mia mamma.
Forse certe persone non hanno capito che mia mamma non è propriamente una lettrice accanita di romanzi rosa, manuali di erboristeria o su come curarsi con i sassi, ecc...e di questi libri ne abbiamo a bizzeffe.
Così quando Amazon ha dato anche ai privati in Italia di poter vendere, ho colto l'occasione e ne ho fatto un piccolo business!
E siccome mi piace riciclare e recuperare le cose che ho in casa per non spendere soldi inutilmente, ho trovato un modo per creare le mie buste per spedire senza comprare la carta da pacchi : utilizzo le semplici buste di carta dei negozi!
Le avevamo stipate in un ripiano in basso in cucina (tra l'altro aperto e quindi anche brutto a vedersi), ora invece le ho trasformate in buste e quel ripiano è vuoto e carino :)
In ogni caso, bando alle ciance, vi mostro come si possono creare delle ottime buste per spedire!

Partiamo dalla fine, questa è la busta finita! Come potete vedere, vi ho scritto sopra "piego di libri" ovvero la tariffa che Poste Italiane ha creato apposta per la spedizioni di libri tramite posta raccomandata e costa 3,63 euro.
Per chiudere la busta ho messo un semplice ma fortissimo biadesivo (con questa tariffa non si può chiudere la busta con la colla ma bisogna utilizzare l'adesivo per aprirla più facilmente in caso di ispezione postale).






Let's get it started! Ho preso una busta Conbipel di medio-grandi dimensioni, l'ho "aperta" seguendo le parti già incollate tra loro della busta e vi ho tolto i manici.


Una volta aperta del tutto l'ho tagliata a metà (insomma ho diviso le due facciate della busta). Con una busta di queste dimensioni ne puoi creare due più piccole.





Prendete una delle due facciate, piegatela più o meno a metà lasciando circa 5 cm che avanzano all'esterno e su cui passerete della colla stick. In seguito piegate la parte esterna per chiudere il lato.




Una volta incollato e creato il "corpo" della busta, dobbiamo pensare alle estremità. Tagliate la parte sopra e la parte sotto come in figura.
Poi passate sulla parte inferiore la colla stick e piegatela per chiudere la busta.



Ripeto, se volete utilizzare la tariffa "piego di libri" non potete usare la colla per chiudere un pacchetto ma solo lo scotch biadesivo come in figura.


Una volta messo il biadesivo la busta è pronta e dovete scrivere nella parte superiore "lato apribile per ispezione postale".


Ecco la busta finita!!! E' ovviamente molto artigianale ma in fondo serve solo per spedire e si sa che la cosa veramente importante è il suo contenuto perciò perchè spendere soldi per una carta da pacco?






Ecco qui invece la scatola dove ho messo tutte le buste che ho fatto fino ad ora. Hanno diverse dimensioni in base al libro di turno!


Spero che questo post vi sia utile, se avete ulteriori domande o informazioni sulla spedizione o sulla vendita di Amazon non esitate a chiedere! :)

1 commento :

Grazie per il commento! Scrivi pure il link del tuo blog se ne hai uno e, se ti va, iscriviti tra le mie lettrici per aiutarmi a crescere! :)